“TIME IS A DIMENSION”, the images Fong Qi Wei

58

Se il tempo fosse una dimensione quale sarebbe?
Il fotografo cinese Qi Wei Fong ha realizzato una serie di incredibili immagini animate tra Cina, Indonesia e Bali. L’effetto collage finale è maestoso, ottenuto dalla combinazione di fotografie scattate allo stesso soggetto e nello stesso luogo ma in tempi diversi.
Qi Wei registra i cambiamenti cromatici e di illuminazione fotografando gli ambienti ogni due o quattro ore, solitamente dall’alba al tramonto, per poi combinare i diversi momenti della giornata in una sorta di puzzle digitale a strisce.

L’artista si è riproposto infatti di descrivere visivamente la dimensione del “tempo” che generalmente non è percepibile attraverso l’immagine fotografica, in quanto fissa, raccontandola attraverso piccole variazioni cromatiche, come si trattasse di un’opera d’arte caratterizzata da leggere sfumature. Molti sono i fotografi che hanno cercato negli ultimi anni di raccontare lo scorrere del tempo, ma il risultato ottenuto da Fong Qi Wei è davvero unico nel suo genere, l’artista è infatti riuscito a ricostruire ogni soggetto con una precisione maniacale davvero sorprendente.

Si tratta di immagini dall’effetto ottico assolutamente originale,  Il progetto sembra essere ispirato dalla prima fotografia della storia, scattata da Nicéphore Niépce: “Vista dalla Finestra a Le Gras”, nella quale vengono mostrate luci e ombre impresse durante 8 ore di esposizione. L’artista vive e lavora attualmente a Singapore. Per tutti gli appassionati del genere ed i curiosi, è possibile vedere altri suoi progetti sul suo sito personale e seguire le sue attività su Tumblr, Facebook e Twitter.

If the weather had a size which would it be? Photographer Chinese Qi Wei Fong has made a series of incredible animated images from China, Indonesia and Bali. The collage effect final majestic, obtained by the combination of photographs taken in the same subject and in the same place but at different times. Qi Wei keeps track of the changes in color and lighting photographing environments every two to four hours, usually from dawn to dusk, and then combine the different times of the day in a sort of digital puzzle striped.

The artist is in fact repeated to visually describe the size of the “time” that generally is not noticeable through the photographic image, as fixed, telling it through small changes in color, as it were a work of art characterized by reading shades. There are many photographers who have tried in recent years to tell the passage of time, but the result obtained by Fong Qi Wei is really unique, the artist is in fact able to reconstruct each subject with a maniacal precision truly amazing.

It is an optical illusion images absolutely original, the project seems to be inspired by the first photograph in history, taken by Nicephore Niépce: “View from the Window at Le Gras”, in which light and shadow are shown imprinted during 8 hours of exposure. The artist lives and works in Singapore. For all fans of the genre and the curious, you can see his other projects on his personal website and follow his activities on Tumblr, Facebook and Twitter.

 

You might also like More from author

Leave A Reply

X