Arte del tattoo, in 450 a Milano

È una delle forme d’arte che possiamo considerare “intima”, poiché l’opera è direttamente impressa sulla pelle dei soggetti e ne faranno la propria “gallery” espositiva. Saranno 450 gli artisti provenienti da tutto il mondo per la convention che si terrà a Milano dal 9 all’11 febbraio, una due giorni intensa dove gli appassionati e, possiamo scommetterci i tanti curiosi, potranno ammirare le opere viventi per uno spettacolo davvero fuori dal comune.

Si tratta della 23esima edizione quella di quest’anno, il Milano Tattoo Convention in programma a Fiera Milano City, un fenomeno seppur circoscritto per molti amanti dell’arte tatuata, che richiama non meno di 20.000 presenze. Arte metropolitana, un fenomeno ereditato dagli USA dove, il tatuaggio è normale routine tra adolescenti e adulti, complice di questa tendenza Hollywood, con le tante pellicole dove il tattoo nei vari personaggi è spesso mostrato come un segno distintivo dei protagonisti.

Nomi noti all’ambiente

In questa edizione non mancheranno anche i protagonisti dell’arte tatuata, per gli appassionati citiamo AD Pancho dalla Polonia, Sarah Miller direttamente dagli Stati Uniti, non poteva mancare anche un esponente russo quale Sasha Unisex, mentre per il Giappone, dove il tatuaggio è molto più di semplice piacere personale, arriva Horitoshi I mastro giapponese. Si difende bene anche l’Italia con Moni Marino e Matteo Pasqualin ormai star artistiche del tatuaggio made in Italy.

Tanti nomi e tanti artisti tutti sotto lo stesso tetto del Milano Tattoo Convention, giorni intensi tra colori e tatuaggi, ma anche tanti personaggi fuori dalle righe tatuati da cima a piedi, per animare uno spettacolo incredibile.

Tatuaggi e spettacoli

La manifestazione oltre ad offrire un’imponente presenza di artisti, offrirà anche tanto intrattenimento, con spettacoli e ovviamente musica, ma anche mostre come quella di Diego Brandi con i suoi dipinti acquatici, oppure per stimolare l’occhio, con i dipinti in chiave sexy dell’artista svedese Matti Sandberg artisticamente detto Senju.

Oltre a questo tanti tattoo contest dove i migliori tra i partecipanti saranno premiati per le opere eseguite in questo evento, quindi tutto live, artisti all’opera per mostrare e mostrarsi, appuntamento da non perdere per assaporare un po’ di sana arte metropolitana!

Immagine via:  www.milanotattooconvention.it

Lascia una risposta