Città d’arte italiane, le più belle di sempre da rivisitare

Italia centro della cultura e del mondo, anche oggi, un paese da nord a sud ricco di cultura, monumenti e storia, un patrimonio inesauribile e grande fonte di attrazione per i turisti di tutto il mondo. Ogni straniero che viene in Italia non completa un viaggio se non fatta visita a una di queste città d’arte italiane.

Non è difficile immaginare quali siano le prime 3 città, sia per popolarità in Italia e all’estero, ma soprattutto per numero di visitatori che ogni anno ne affollano hotel e vie del centro. Un flusso turistico che genera miliardi di Euro e che potrebbe generarne molti di più.

Vediamo quali sono le città più desiderate

Al primo posto troviamo Firenze, che per quanto sia più piccola della capitale, attira milioni di turisti da tutto il mondo, un patrimonio architettonico e culturale, che, grazie anche all’attenta promozione fatta nei decenni scorsi, oggi ne raccolgono i buoni frutti. Culla del Rinascimento offre moltissime attrazioni turistiche, tra le più popolari, Palazzo Pitti, il museo degli Uffizi e il Campanile di Giotto in Piazza Duomo. Questa solo la punta dell’iceberg dell’offerta fiorentina.

Il secondo posto spetta a Roma come meta ideale dei turisti tra le città d’arte italiane. La capitale non ha bisogno di troppe presentazioni, dal Colosseo, al Pantheon passando per Piazza San Pietro fino a Trinità dei Monti e via via tutto il resto. È l’eterna città che non delude mai neppure il più esigente dei turisti. La capitale ne attira ogni anno milioni, tuttavia non è sempre la destinazione principale del viaggio, spesso è lasciata come ultima tappa prima di lasciare il suolo italico.

Sul podio al terzo posto non poteva mancare il romanticismo di Venezia, città mistica quasi surreale, meta preferita dalle coppie di tutto il mondo compresi novizi sposi. Delle città d’arte italiane Venezia è quella che attira un po’ in tutte le stagioni, infatti, la sua bellezza offre scorci particolari in ogni stagione, la laguna, Pizza San Marco, il Canal Grande e tutti i canali minori che ne compongono la sua natura unica.

Le altre città d’arte italiane

Non sono tra le prime tre, ma questo non le rende di certo di secondo piano. Parliamo di Napoli, delle sue tante chiese, il Golfo, il Vesuvio, la Galleria Umberto, Piazza Plebiscito e il lungo mare, Posillipo e il centro sempre vivace e rumoroso. Città unica e inimitabile, altro grande polo turistico d’Italia.

Troviamo inoltre Palermo con la sua storia e tradizioni, Reggio Calabria, Lecce, Siracusa, e a sorpresa anche città minori come Assisi, Ferra, Perugia e Urbino. In conclusione le città d’arte italiane sono un motore per l’economia legata al turismo, un patrimonio che deve essere preservato e sviluppato come volano di crescita.

L’Italia potrebbe vivere anche solo di turismo, piace e le tendenze dei flussi turistici lo dimostrano, purtroppo ancora non l’hanno capito!

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.