Genova, Ammirare l’arte del Cimitero Monumentale di Staglieno 23 maggio – 1 giugno 2014

Per valorizzare il Cimitero Monumentale di Staglieno, considerato uno dei più belli e affascinanti d’Europa, il Comune di Genova aderisce ogni anno all’evento denominato “Settimana dei Cimiteri Storici Europei”, promosso da ASCE, Association of Significant Cemeteries , nata nel 2001, di cui il Comune di Genova è socio, con lo scopo di affermare l’importanza dei Cimiteri monumentali come luoghi d’arte.

Tema di questa edizione, dedicata alla memoria del critico d’arte Franco Sborgi, è “Genova città di mare”
Dal 23 maggio al 1 giugno, tutti i giorni, verranno proposti 2 differenti percorsi di visite guidate:      Il viaggio come metafora della vita” e “Il viaggio dell’anima
Sarà inoltre visitabile, presso il Tempio Laico, la mostra fotografica Nel cuore delle immagini. Staglieno, la natura e la pietra
Incontri, concerti di musica classica e gospel, narrazioni teatrali e molte altre iniziative, tutte ad ingresso gratuito, saranno proposte all’interno del cimitero nel corso della settimana.


Per conoscere il programma completo http://www.visitgenoa.it/it/evento/settimana-dei-cimiteri-storici-europei

Il Cimitero Monumentale di Staglieno


È un vero e proprio museo all’aria aperta. Ideato dall’Architetto Carlo Barabino nel 1835, la realizzazione fu affidata a Giovanni Battista Resasco che continuò l’opera del maestro. Nietzsche, Guy de Maupassant, Mark Twain ed Elisabetta d’Austria (la famosa imperatrice Sissi) sono solo alcuni dei numerosi personaggi, scrittori, letterati che ne sono rimasti affascinati e hanno lasciato testimonianze della loro visita.

Al suo interno trova spazio la Cappella dei Suffragi o Pantheon, che conserva la memoria dei grandi genovesi; all’interno del Boschetto Irregolare, ispirato agli schemi dei giardini romantici, si trovano le tombe di Mazzini e di altri eroi del Risorgimento; lungo le gallerie e i porticati che costituiscono il nucleo originale della necropoli, sono centinaia i monumenti della scultura ligure dell’Otto e Novecento, firmati da scultori di fama internazionale.
Fra questi vale la pena ricordare “La venditrice di noccioline” di Lorenzo Orengo, la “Tomba Bracelli Spinola” di Santo Varni, la “Tomba Oneto” di Giulio Monteverde e la “Tomba Carpaneto” di Giovanni Scanzi.

cimitero-staglieno-(2)

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.