GLI ARAZZI SENZA LIMITI, di Ana Teresa Barboza

413

Crea meravigliosi paesaggi surreali e pieni di poesia, utilizzando esclusivamente ago e filo, proprio come facevano un tempo le nonne. Dalla tela emergono così disegni privi di limiti o confini di qualsiasi tipo, regalando ad ogni opera un aspetto irreale e misterioso. Si tratta delle creazioni di Ana Teresa Barboza, artista nata a Lima (Perù) nel 1980, che riesce a realizzare vere e proprie opere d’arte in cui i materiali prediletti sono filati e lana attraverso cui compone arazzi che ricreano fermi immagine e scenari esistenti.

La caratteristica più interessante nelle sue tele, è il fatto che lasci fluire all’esterno la continuità dei soggetti ritratti. L’artista sembra narrare delle storie ed il fatto che i filati fuoriescano dal telaio, avvicina ancor più il suo lavoro al mondo naturale, in cui è impossibile delimitare il propagarsi di piante o alberi.

Precisi e dettagliati, i suoi ricami si presentano come un tripudio di colore, verdi paesaggi in cui piante e fiori si mostrano con tutta la loro grazia e bellezza rivalorizzando quest’arte che potrebbe ormai sembrare antica e forse un pò fuori dal tempo. Nella serie “Suspensión”, i suoi impressionanti paesaggi sembrano impossessarsi dello spazio in cui vengono esposti invadendo le pareti in modo vivo e reale. Indubbiamente una tecnica affascinante, che dona un aspetto ancor più prezioso ad ogni immagine rappresentata.

ana ana1 ana2 Ana3 ana4 ana5 ana6

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.