GLI UNIVERSI DI CAFFE’ di Flora Borsi


Una passione innata verso l’arte del ‘900, unita ad una grande maestria nel ritoccare le immagini in Photoshop, le opere dell’artista ventenne Flora Borsi uniscono alla magia dell’arte del passato, la tecnologia del presente. Considerata una della fotografe più talentuose della sua generazione, l’artista ungherese sta raggiungendo grandissima popolarità anche in rete, ottenendo enorme successo di pubblico e critica. Le sue opere la vedono spesso protagonista di autoritratti in cui diviene musa ispiratrice di grandi dipinti del secolo scorso, caratterizzati dal superamento delle proporzioni umane, in funzione di un maggiore espressionismo visivo.

A ricreare i fantomatici modelli di questi famosi quadri ci si imbatte in donne con occhi grandissimi, colli e nuche allungati, pose innaturali. Le più famose opere di Pablo Picasso, Amedeo Modigliani, Kees van Dongen e Rudolf Hausner nel suo progetto “The Real Life”, vengono convertite realisticamente, utilizzando il proprio volto come soggetto, mediante la manipolazione digitale.
Figure con fisionomie surreali e astratte, volutamente sproporzionate, assumono così dopo un secolo una nuova “vita” grazie all’estrosità dell’artista, ed Il risultato talvolta risulta inquietante, sguardi con occhi deformi, nuche contorte e allungate, vesti fiabesche.

Recententemente l’artista ha proposto una nuova serie di immagini, “Coffee Universe”, con l’intento scioccare e divertire, immaginando dei paesaggi onirici al limite del surreale. Un orizzonte di scorci urbani, che si spinge dall’Empire State Building di New York ai confini più rurali della campagna, trasfigurato da turbinii di seducente caffè che agitano il cielo insieme alla visione, tuffando lo sguardo in un arcobaleno di sfumature che ricordano profumi e sapori irresistibili. Tonalità ambrate che ricordano un po’ il mondo dei fumetti, dove cieli costituiti dai vortici liquidi ottenuti mescolando qualche goccia di latte dentro a tazze piene di caffè evocano atmosfere suggestive.

[nggallery id=149]

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.