ECCO IL PIU’ GRANDE RETTILE FOSSILE MAI TROVATO

Una delle più sensazionali scoperte per la paleontologia non solo italiana, ma di tutto il mondo, sarà protagonista di un incontro sabato 29 marzo alle ore 10. Si tratta del mosasauro di Novafeltria, il più grande rettile fossile mai trovato, appartenente ad un esemplare che visse sulla terra circa 75 milioni di anni fa.

L’animale, feroce predatore dalle dimensioni incredibili (circa 11 metri di lunghezza), è stato rinvenuto nel corso degli scavi avviati in una cava di Secchiano dal signor Paolo Giordano, cercatore di fossili propriamente animali. A partire dal 29 marzo questo rarissimo, o meglio unico esemplare di mosasauro verrà esposto in maniera permanente presso l’Accademia degli Incamminati di Modagliana, in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna e il Museo Geologico Giovanni Capellini di Bologna.

La scoperta del mosasauro di Novafeltria rappresenta un’importante testimonianza per la paleontologia ed una incredibile occasione per saperne di più su questa specie, ancora sconosciuta alla maggior parte delle persone.

 

SABATO 29 MARZO 2014, dalle ore 10, nell’ambito dell’iniziativa TORNATA DI PRIMAVERA

Sala SUMS Fondazione Cassa dei Risparmi
Via Piana, 1 – S. Marino città (RSM)

Programma
ore 10,00 – Apertura dei lavori con i saluti di
Giancallisto Mazzolini, Presidente Accademia degli Incamminati
Annalisa Pozzi, archeologa della Soprintendenza per i beni archeologici dell’Emilia-Romagna

ore 10,30 – Relazioni di
Federico Fanti “Il nuovo Mosasauro di Secchiano (Novafeltria)”
Cristiano Guerra “Il patrimonio geologico di San Marino”
Stefano Marabini “Sul cretaceo di San Marino e Val Marecchia, lo Scarabelli aveva ragione”
Gian Battista Vai “La prima carta geologica di San Marino e di Scarabelli”

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.