I COLLAGE IRONICI di Lola Duprè

Volti deformati, irriconoscibili, talvolta in procinto di esplodere, sono i ritratti surreali di vip e personaggi noti del mondo politico realizzati dall’artista scozzese Lola Dupré. L’artista che non ha riguardi proprio per nessuno sta spopolando in tutto il mondo.
Sì, perché la sua arte, raffinata e sottile, non risparmia nemmeno le icone cinematografiche ed i grandi geni come Einstein.
Si potrebbe parlare di satira applicata all’arte o di caricatura,  che però per definizione si limiterebbe ad accentuare i difetti o i dettagli della persona in modo grottesco, nel caso della Dupré i dettagli del volto, invece, sono abnormi ed i personaggi in questione sembrano deformi.

Un’opera vede come protagonista la Regina Elisabetta, rappresentata ciclope, ed un’altra Barack Obama rappresentato con quattro occhi e due nasi, un’altra ancora vede Berlusconi ritratto con una testa dalle dimensioni improbabili. L’arte di Lola Dupré è senza dubbio un’esplicita critica della società contemporanea, e le sue opere nell’era del digitale e di photoshop, sono dimostrazione di tanta pazienza e creatività, considerato che sono realizzate unicamente con colla, carta, forbici e fotocopiatrice.

L’artista scarica le immagini da internet, le ingrandisce fino ad arrivare al formato ideale e poi le lavora come un mosaico. Una forma d’arte che torna alle origini e alla manualità, tra collage e dipinto, che ricorda molto i laboratori artigianali di qualche decennio fa. Lola Dupre si concentra in particolare sul tema del viso o del corpo umano, trasformandolo e distorcendolo e  impiegando fino a 20/30 ore per realizzare ciascuna immagine, in un mix d’ironia, fantasia ed originalità.

[nggallery id=235]

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.