I SOCIAL NETWORK SECONDO VALERIO LOI

Inutile ormai negarlo, i social network sono entrati nella nostra vita quotidiana divenendo parte costante delle nostre giornate, a volte per scelta, altre per necessità lavorative, altre ancora per curiosità, quel che è certo è che la reputazione online spesso conta più di quella nella vita reale. Attraverso un’immaginario ironico ed estremamente attuale, il fotografo Valerio Loi, ha proposto un’originale serie fotografica dal titolo “Web popularity product”, dove immagina i più popolari social network come prodotti esposti sugli scaffali del supermercato, ed attraverso il loro acquisto, fosse possibile aumentare la popolarità sul web. Che prodotto sarebbe Facebook, se si vendesse al supermercato? Secondo il fotografo italiano che vive a Londra, si tratterebbe di un gigantesco barattolo di nutella: quella buonissima crema spalmabile a cui è impossibile resistere, che si cerca di nascondere negli angoli più nascosti della cucina, ma che puntualmente diventa preda di appostamenti notturni.

Così come la bottiglia di latte Twitter che assicura almeno 2.000 follower più menzioni e retweet e la scatoletta Instagram, prodotto assolutamente adatto per guadagnare popolarità con 1.000 follower assicurati. Il non plus ultra è però rappresentato dal barattolo Linkedin con la sua carica di endorsement per migliorare la propria reputation on-line.
L’idea oltre ad essere interesante fa assolutamente riflettere. Come e in quale misura i social network entrano nelle nostre vite? Che importanza hanno e in che modo diventano dei prodotti commerciali e consumabili? Qual è la relazione fra i comportamenti tipici di queste piattaforme sociali e il nostro nuovo modo di intendere la vita e i rapporti reali?
Le opere del fotografo esprimono voglia di sperimentare, istintività, attenzione al mondo che lo circonda, tutte caratteristiche del suo approccio alla creatività, strumento che Valerio sfrutta per conoscere più profondamente sè stesso.

Con queste parole ha definito l’origine del suo progetto “Web popularity product”:ll progetto presagisce un futuro dove la popolarità sui social network sarà in vendita sugli scaffali dei supermarket. I servizi rappresentati sono già disponibili su parecchi siti web: quanti più social network sono stati creati, tanti più servizi acquistabili sono stati creati per incrementare la popolarità degli utenti. A fianco delle nostre vite fisiche basate sull’interazione faccia a faccia, oggigiorno molti di noi considerano molto importante l’immagine online e le connessioni di rete:la nostra autostima online è spesso definita dal numero di follower che abbiamo, dal numero di volte in cui veniamo menzionati dagli altri utenti e da quanti like riceviamo su un certo contenuto che abbiamo postato. Il futuro è qui ed ora.”

[nggallery id=229]

 

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.