IL VESTITO CHE RICARICA LO SMARTPHONE

Capita putroppo spesso, di ritrovarsi fuori casa e rimanere “isolati” perchè il bellissimo smartphone di ultimissima generazione di cui disponiamo dopo poche ore rimane scarico, in genere proprio mentre si necessita di una mappa google o si attende una telefonata di lavoro. La stilista olandese Pauline van Dongen, il ricercatore Christiaan Holland e l’esperto in energia solare Gert Han Jongerden, hanno avuto in proposito un’originale idea che potrebbe risolvere questo fastidioso inconveniente, si sono infatti uniti per realizzare un abito a pannelli fotovoltaici. Un pannello fotovoltaico è un dispositivo che permette di convertire l’energia solare direttamente in energia elettrica, da non confondere con il pannello solare classico, che non produce energia elettrica.

Il capo proposto è dotato di 72 celle flessibili, poste nella parte anteriore dell’abito, mentre il soprabito dispone di 48 pannelli fotovoltaici cristallini inseriti nelle spalle e all’altezza della vita, all’occorrenza, possono venir esposti alla luce del sole consentendo di ricaricare i vostri dispositivi portatili. Un vestito ed un soprabito davvero stravaganti, per renderli indossabili, Van Dongen ha infatti inserito i pannelli in maniera tale da poter essere ripiegati quando non c’è la necessità di catturare la luce.

Dai test svolti, un’ora di esposizione consente di ricaricare il 50% della batteria di uno smartphone. Il progetto è stato presentato alla Wearable Future di Londra, occasione in cui la sua ideatrice Pauline van Dongen ha dichiarato che non ci vorrà troppo tempo perché i suoi capi entrino in commercio. Le linee attualmente sono forse esageratamente futuristiche, speriamo che i prossimi indumenti proposti siano più portabili e contemporanei.

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.