Mostra JAMES TURRELL – PERCEZIONI DI LUCE E SPAZIO

Luce e spazio sono i due elementi alla base della ricerca di James Turrell, protagonista di una grande retrospettiva organizzata al LACMA (Los Angeles Museum of Contemporary Art).

Turrell, nato a Pasadena (California) nel 1943, ha dedicato tutta la sua carriera a questi due temi ed al rapporto che essi sono in grado di instaurare. In particolare è la percezione dell’osservatore ad interessare maggiormente l’artista, che da anni ormai sperimenta infinite possibilità di accostamenti di colori e intensità, giocando con l’ambiente che accoglie le sue installazioni.

Spesso non si tratta di una singola opera che viene collocata nella sala di un museo: Turrell lavora piuttosto utilizzando tutto lo spazio a disposizione, sia interno che en plein air, creando dei veri e propri percorsi nei quali il visitatore si immerge a 360 gradi, fruendo l’opera camminandoci dentro. La percezione diviene quindi un’esperienza totale, che pare quasi far sentire anche il calore o la sensazione di freddo a seconda dei toni della luce e della sua profondità. Per far in modo che le sue installazioni suscitino qualcosa che vada oltre un puro godimento estetico, Turrell ha compiuto studi approfonditi sulla vista e sugli altri sensi, avvalendosi della collaborazione di uno psicologo della percezione.

La mostra attualmente in corso a Los Angeles si pone come obbiettivo quello di raccontare le diverse tappe della ricerca visiva dell’artista californiano partendo dagli anni Sessanta, per mostrare tutti gli aspetti del suo lavoro. I curatori del LACMA non si sono soffermati solo sulle installazioni, attingendo anche alle primissime opere come disegni e stampe, fortemente caratterizzati da un approccio rigoroso e geometrico. Anche l’ultimo periodo non è stato ignorato: l’esposizione presenta infatti una serie di creazioni bidimensionali, ma soprattutto una ricca documentazione dell’imponente installazione site-specific, ancora in progress. L’opera prevede esperimenti di luce all’interno di un vulcano inattivo, il Roden Crater situato in Arizona, di cui le varie fasi sono illustrate da film, fotografie e modelli.

La mostra James Turrell: A Retrospective rimarrà visitabile fino al 6 aprile 2014.

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.