Keith haring e la giornata mondiale contro l’aids

Quando un messaggio rimane nel tempo, senza affievolirsi e senza essere dimenticato, vuol dire che la sua forza vitale ha raggiunto l’apice dell’immortalità. Così è quello trasmesso dallo straordinario artista Keith Haring che Artenews ricorda assieme alla Giornata Mondiale contro l’Aids, tenutasi i 1 dicembre scorso e che ha celebrato la sua 23° edizione. Non a caso Haring è un simbolo della lotta contro questo male che lo ha portato via a soli 31 anni, nel pieno della sua vitalità artistica. Chi meglio di lui e delle sue immagini possono mantenere vivido il senso di una lotta così importante? La potenza che esprimono quelle figure colorate, la vitalità e il senso di ribellione nato sulle strade newyorkesi, sono il modo migliore per celebrare una giornata dal significato tanto intenso.

L’artista statunitense è conosciuto in tutto il mondo grazie alla diffusione virale della sua arte. Questa nasce da un impulso di ribellione, desiderio di cambiamento, anticonformismo sociale, spinte multiculturali e multietniche che hanno letteralmente travolto le aree urbane di New York. I pupazzetti di Haring appaiono sui muri, sulle pareti della metropolitana, a ispirare, tramite semplici linee e colori di grande effetto, una creatività ancora non dimenticata dopo un ventennio dalla morte dell’artista. Omosessuale e malato, discriminato, celebrato e infine asceso all’Olimpo dove albergano gli artisti con la A maiuscola, il talento della cultura iconografica hip-hop, della protesta, ancora vive non solo sulle strade di New York, ma anche a Pisa, nella piccola mostra Tuttomondo, che espone sei serigrafie e pannelli informativi realizzati dall’artista.

E chi non ricorda, alla fine degli anni ottanta, un muro di Berlino pitturato con i famosi bambini che si tengono per mano di Keith Haring? Questa è la potenza del suo messaggio, ecco perché può veicolare, con forza e risolutezza, un invito alla lotta contro l’Aids. Una battaglia che non si vince a tavolino, ma sul campo, anche quello dell’arte.

©Riproduzione riservata

[nggallery id=9]


“Keith Haring, The Message” la bande-annonce di ARTECreative

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.