L’arte digitale avrà un mercato tutto nuovo?

Anche se non c’è una differenza visiva tra arte pittorica e digitale, ci sono comunque delle differenze sostanziali, un dipinto è molto più complicato copiarlo, spesso impossibile. Mentre con l’arte digitale il discorso è completamente differente, un file, che si tratti di una foto, un’immagine grafica o disegno, questi possono essere copiati pari pari e riprodotti all’infinito.

E qui si pone il problema dei diritti d’autore, che in molti casi e purtroppo spesso, le opere d’arte digitale sono manipolate, alterate e poi rimescolate nel mucchio e riusate come originali. Un bel problema per quanti lavorano con il digitale, artisti, produttori, fotografi ecc … in buona sostanza non sono tutelati per via del supporto che consente una replica immediata infinite volte e soprattutto manipolabile.

La blockchain salverà le opere digitali

Si è discusso molto in questi ultimi mesi della blockchain, specie dopo i successi di borsa del Bitcoin, che si basa appunto su questa tecnologia, in pratica, le opere digitale qualunque esse siano, si possono proteggere usando appunto questo sistema di criptografia, in questo modo nessuno potrà rubare un’opera digitale.

Di fatto, un’opera che si può replicare all’infinito ha un valore pari a zero, quindi, impedire questo vuol dire attribuire un valore all’opera poiché diventerebbe unica al pari di un dipinto. Ora, è disponibile una nuova piattaforma che usando appunto la blockchain consentirà all’artista di rendere le sue opere uniche, quindi rare e di commercializzarle assicurando all’acquirente l’unicità dell’opera.

SuperRare.co e la blockchain di Ethereum

Questo nuovo servizio si basa sulla blockchain di Ethereum, una delle più importanti cripto valute subito dopo Bitcoin, grazie a questa tecnologia, ogni opera digitale diventa unica, copiarla la renderebbe facilmente riconoscibile e quindi rintracciabile.

Si tratta di una grande possibilità per gli artisti digitali, che in questo modo possono tutelare le opere e al tempo stesso attribuire un valore commerciale e soprattutto rivalutabile nel tempo, esattamente come avviene con tutte le altre opere. Tuttavia siamo solo all’inizio di questa rivoluzione, la blockchain ha infinite possibilità d’uso per la protezione e la tutela del diritto d’autore!

Immagine via:  superrare.co

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.