LE SCULTURE SURREALI di Nancy Fouts

Utlizza ironia e divertimento per creare delle opere che si presentano come veri e propri mosaici costituiti da elementi contrastanti, frutto della sua spiccata immaginazione. Nancy Fouts è un’artista americana che vive e lavora a Londra, le sue opere potrebbero essere definite surrealiste, sembrano infatti nascere dall’inconscio ed il sogno, ma esplorano temi importanti, dalla natura all’iconografia religiosa, con un tono “leggero”. La sua grande fantasia, la conduce in un mondo infantile in cui tutto è possibile, attraverso cui prendono vita come per magia, ninnoli ed animali imbalsamati, sculture apparentemente immobili che nascondono in realtà un certo dinamismo.

Il punto di vista dell’artista è estremamente innovativo ed immaginifico, pone l’attenzione su elementi quotidiani, sovrapponendo animali ed oggetti e cercandone il paradosso. Si trovano così dadi senza i puntini, un volano che cadendo fa una frittata o una lumaca che scivola sopra ad una lametta. Nancy ha raccontato di aver ereditato dal padre la passione per la ricerca e l’attenzione verso oggetti apparentemente banali quando i suoi genitori vivevano in Africa, stesso periodo in cui l’artista ha intrapreso e concluso gli studi presso il Chelsea College of Art and Design.

Reinterpreta la realtà, attraverso una dimensione inusuale ed inaspettata, ed i suoi oggetti dal significato neutro, se presi singolarmente, acquistano nuove connotazioni quando vengono accostati tra di loro dall’artista. Con uno straordinario talento Nancy Fouts crea sculture a base di humour, opere che riescono a far emergere la natura illogica delle cose con tutte le loro possibilità irrazionali. Provoca lo spettatore, lo invita a sempre nuove interpretazioni, ad osservare lo scorrere del tempo chiedendosi cosa di nuovo ci stia mostrando la realtà, in una visione fantasiosa e divertente della quotidianità.

[nggallery id=362]

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.