IL MAKE UP “ELETTRONICO” di Nobumichi Asai

E’ riuscito a modulare visivamente un volto umano in tempo reale, generando un effetto incredibilmente suggestivo, l’artista digitale giapponese Nobumichi Asai, che insieme al suo team di progettisti e truccatori, ha creato un software chiamato “Omote”, in grado di produrre un electronic make up. Con l’aiuto di tecniche di “Projection Mapping” sempre più precise, l’artista da sempre legato al mondo della proiezione tridimensionale, è riuscito ad evolvere l’arte di illudere sensi e percezione con le proiezioni, tecnica generalmente utilizzata per creare originali effetti ottici su palazzi, musei, statue o catacombe.

Il make up “elettronico” che risulta da questo esperimento è un incredibile mix di fantascienza e tradizione, in cui i colori proiettati sulla modella sfidano i risultati ottenibili con le più classiche matite per trucco.
Osservando il volto è possibile ammirare le luci del proiettore che creano quasi per magia un caleidoscopio di volti colorati. L’artista ha lavorato in passato con importanti aziende per proiettare elementi realizzati con la grafica digitale, su oggetti di diverse tipologie, ha infatti collaborato con la nota azienda automobilistica Subaru.

Per giungere a questo effetto Asai ha però utilizzato, come già accennato precedentemente, Omote, un software che combina il tracciamento in tempo reale dei movimenti del volto con la Projection Mapping, la tecnica che permette di utilizzare superfici irregolari come base per una proiezione. Il volto della modella è stato quindi sottoposto a scansione con la massima precisione per fotografare la morfologia in modo tridimensionale, attraverso piccoli sensori applicati sulla pelle, per poter acquisire i volumi. La tecnologia nella sua opere riesce quindi ad andare oltre il classico make up, trasformare un viso in tempo reale e ricavare diverse tipologie di trucco in pochissimi secondi grazie al mapping e face-tracking, dando la possibilità di proiettare praticamente qualsiasi cosa sul volto di una persona.

[nggallery id=297]

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.