ORNAMENTO E FORME NATURALI, nei prodotti di Martin Azúa

Attenzione per l’elemento naturale e passione per l’artigianato sono solo due degli aspetti che caratterizzano la ricerca del designer Martin Azúa, che, nato nei Paesi Baschi, ora vive e lavora in Spagna. Martín ha studiato Fine Arts e si è specializzato in Design all’Università di Barcellona. Ha preso un master in Architettura e Ephemeral Installations al Politecnico di Barcellona e in Social Communication alla Pompeu Fabra University. Attualmente combina la professione di designer con l’insegnamento alla Elisava Design School. Il suo lavoro è stato al centro di mostre personali e collettive a Barcellona, Milano, Berlino, Parigi, Vienna, New York, Tokyo e Pechino; alcuni suoi progetti fanno parte delle collezioni permanenti del MoMA di New York, del Vitra Design Museum di Berlino, del Museo di Arti Decorative di Barcellona e della Panera Centre of Art di Llieda.

Esplora la relazione tra ornamento e forme naturali, dimostrando come terra, acqua, aria e fuoco modellino quanto ci sta attorno. Natural Stain è una riflessione sulla decorazione ad opera della natura e del tempo. La serie è composta da diversi vasi porosi di ceramica bianca, lasciati in contesti naturali e abbandonati all’azione decorativa dell’acqua. Muschi, licheni, alghe, sostanze organiche diventano così carta e penna di uno scrittore esperto o meglio, pennello e colori di un grande maestro. I materiali assumono un ruolo narrativo che parla delle loro origini, tradizioni e culture acquistano così nuovi significati, rivendicando l’espressività e la peculiarità che da sempre li contraddistinguono.

Il designer basco ha realizzato una serie di vasi sperimentali in materiale poroso, continuando la ricerca sui materiali che raccolgono le tracce della presenza della natura. Il progetto simula il funzionamento di un ecosistema: terreno, rocce e piante si nutrono grazie alla costante interazione con l’acqua.
Azùa ha avuto un’altra idea strana ma altamente simbolica, si tratta di un’urna ecologica e biodegradabile per le ceneri dei defunti, dalla quale può nascere un albero. L’urna, è infatti realizzata in materiali biodegradabili (tra cui gusci di noci di cocco, fertilizzanti organici) ed il seme di un albero a scelta. Una volta che le ceneri del caro sono state aggiunte, l’urna può essere piantata nel terreno, ed in breve il seme germoglia e inizia la crescita della pianta.

[nggallery id=391]

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.