Record di visitatori per i Musei italiani

Lo scorso anno il bilancio si è concluso con 50 milioni di presenze nei musei d’Italia, un record già grandioso che nessuno avrebbe mai auspicato nel corso dell’anno, eppure il trend positivo fa ben sperare, perché già dai primi mesi del 2018 i visitatori sono stati circa 9 milioni. Nei primi 3 mesi del 2018 si è avuto un incremento del 23,33% di presenze rispetto all’anno precedente, quindi ci sono buone possibilità che si superi il record del 2017.

Le regioni sono tendenzialmente in crescita, le presenze nei musei aumentano in modo particolare in Toscana con +43,44%, segue il Lazio con 30,89%, Puglia +23,15%, Friuli +19,17%, Umbria 16,75%, Basilicata +15,7%, Campania +10,2%, queste le regioni con il più alto tasso di crescita, tuttavia anche nel resto del paese si registrano percentuali in aumento.

Il buon lavoro premiato

Anche se c’è ancora molto da lavorare sulla gestione dei Musei e dei luoghi d’interesse turistico, molti passi sono stati fatti in questi ultimi anni, e il risultato del buon lavoro è proprio nei numeri in crescita. La gestione dei Musei italiani è senza dubbio migliorata, ma è anche vero che il potenziale culturale italiano può permettere di raggiungere cifre ancora più alte.

Importante comunque che la tendenza degli anni passati sia stata azzerata, i turisti amano l’Italia e vogliono vederne anche le radici storiche del paese, la cultura e l’arte sono un motore fenomenale per l’attrazione turistica. Le promozioni dell’Italia nel mondo hanno dato i loro frutti, ovviamente di concerto con la gestione dei luoghi culturali.

L’Italia risorge con l’arte e la cultura

Come sappiamo il paese è una miniera d’oro sotto il profilo storico culturale, non ci sono altri paesi con un patrimonio artistico e architettonico come l’Italia, ed è su questo punto che occorre focalizzarsi per attrarre sempre un numero crescente di turisti.

L’arte e la cultura fanno parte della storia e delle radici di un paese, l’Italia può ampliare quest’offerta semplicemente rendendola utilizzabile, per questo occorre concentrare risorse per il rilancio di tutti i siti e Musei del paese, questo produrrà un effetto collaterale di nuovi posti di lavoro e crescita economica. Vedi a volte la cultura che combina!

Immagine via:   www.finestresullarte.info

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.