SOSPESI NEL VUOTO, I FUNAMBOLI DELL’INTERNATIONAL HIGHLINE MEETING

Vietato soffrire di vertigini, è proprio il caso di dirlo, se si vuole praticare l’Highline come i numerosi funamboli che si sono ritrovati a Misurina (Belluno) per la terza edizione dell’International Highline Meeting di Monte Piana.
Atleti da tutto il mondo, radunati nella pace delle dolomiti, per sfidare se stessi e i propri limiti,
camminando sospesi nel vuoto su una fettuccia di appena due centimetri e mezzo.
Sembrano danzare nell’aria
e dormono dentro delle piccole amache montate sulle corde sospese nel vuoto, sono i partecipanti al
la manifestazione che non è però di tipo competitivo e ha come scopo la promozione di questo sport estremo ancor poco conosciuto, oltre alla valorizzazione del territorio, patrimonio Unesco.

Una pratica circense resa famosa sin dall’antichità, il funambolismo, attraverso spettacoli di strada in cui solitamente veniva tesa una fune ad un paio di metri dal suolo mediante aste e tiranti su cui l’artista camminava. Lo spettacolo poteva comprendere anche numeri più complicati, come il volteggio o la giocoleria, a seconda della bravura dell’artista.

Ad oggì la corda può essere molto tesa ed in questi casi viene adoperato un cavo di acciaio adatto a tragitti molto lunghi. l’Highline è considerato a tutti gli effetti uno sport estremo e negli ultimi anni sta riscuotendo grandissimo successo in tutto il mondo. Una pratica che richiede grande equilibrio e concentrazione, e consiste come nel funambolismo, in una camminata su una corda tesa nel vuoto bloccata con dei picchetti ai due estremi. Per i meno coraggiosi, bellissimo anche assistere all’audace sfida di questi corpi sospesi a mezz’aria.

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.