Prada, 60 metri per la nuova torre di Milano

Sarà inaugurata domani venerdì 20 aprile la Torre di Fondazione Prada, un luogo, dove l’arte di Milano trova altri 2000 metri quadri dove manifestarsi. La stessa torre di per sé è già un’opera d’arte, con la sua altezza di 60 metri, è stata realizzata con una struttura in cemento, dove i 9 piani sono modulati con combinazioni sviluppate in 3 parametri: pianta, altezza e orientamento per quanto riguarda la metà dell’edificio, l’altra metà è stata sviluppata su una basa trapezoidale e una parte di questi rettangolare, con l’altezza degli ambienti crescente dal basso verso l’alto con differenti altezze.

La Torre Prada è stata progettata Rem Koolhaas con Chris van Duijn e Federico Pompignoli dello studio Oma, con il chiaro intento di realizzare una nuova prospettiva per gli ambienti, che siano anche punto di osservazione della città, infatti, da ogni piano è possibile ammirare il panorama grazie alle ampie vetrate degli spazi.

Arte e relax dell’ultimo piano

All’ultimo piano della Torre è stato realizzato un bar e ristorante, ovviamente con vista panoramica offerta dal terrazzo di ben 160 metri quadri. Una combinazione che unisce varie discipline artistiche, la prima quella della struttura, l’esposizione delle opere e sicuramente sarà di gran livello anche la cucina.

Questa struttura era il pezzo mancate dell’arte milanese, ora con la Torre Prada si colma quel vuoto che sembrava non esserci ma che in realtà la nuova struttura è riuscita e riempire. Ora Milano può considerarsi davvero un polo d’arte per l’Italia, infatti, la struttura è stata già paragonata al MoMa di New York.

Una novità da non perdere

Milano si arricchisce di un nuovo punto di riferimento turistico, una meta che sicuramente entrerà negli itinerari turistici, ed è giusto che sia così, del resto la città non è solo moda, che in ogni caso è solo un’altra espressione dell’arte.

Chi domani avrà occasione può partecipare all’inaugurazione, in ogni caso si potrà visitare in qualunque momento in futuro.

Immagine via:  www.gqitalia.it

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.