VOLTI CHE EMERGONO DA NUVOLE DI COLORE, le opere di Chris Slabber

Utilizza la manipolazione fotografica per formare figure delicate creando splendidi ritratti, è l’artista sudafricano Chris Slabber, che realizza bellissime immagini in cui protagonisti sono turbinii di vernice disciolta in acqua.
Le donne emergono come spiriti dalle nuvole di colore creando effetti a dir poco stupefacenti.
L’artista è cresciuto nelle pianure del Piccolo Karoo e la passione per il surrealismo è stata ispirata dalle viste immense su paesaggi fatti di montagne e fauna selvatica, ma anche dal lavoro del designer Alberto Seveso.

La sua serie Destruction/Creation, è stata realizzata con tecnica mista in cui si unisce tramite doppie esposizioni, foto ad alta velocità di inchiostro caduto in acqua a visi umani e sembra rifarsi alla forza distruttrice e rigeneratrice della natura. Le sue immagini di vernice diluita in acqua poi rielaborate digitalmente creano piccoli microcosmi materici ed emotivi in cui non perdiamo l’occasione di crogiolarci. Emozionanti, eteree, leggere, le sue opere esprimono dolcezza, delicatezza, i volti avvolti nel colore sembrano uscire da nuvole di fumo, quasi per magia, solo osservandole con attenzione è possibile scoprire i particolari come fossimo di fronte ad un ritratto.

Le figure sono estremamente dettagliate, in questa serie recentemente esposta al KKNK 2014, un festival sul linguaggio artistico africano, in cui è apparsa ancora più bella e ingannevolmente semplice. L’idea di base è quella di dimostrare che creazione e distruzione coesistono, poiché la vernice cade da un punto costante di realizzazione ma abbracciando l’acqua si distrugge.
Il progetto è stato di recente pubblicato su Behance  e le sue stampe sono disponibili attraverso Saatchi Art.

[nggallery id=344]

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.