LA RETROSPETTIVA AUSTRALIANA di James Turrell

Attraverso le sue incredibili installazioni, esplora il potere della luce e dello spazio sulla sensorialità delle persone, è James Turrell artista americano che crea percorsi di luci naturali mescolandole a materiali traslucidi e architetture geometriche, conducendo lo spettatore verso nuove ed inesplorate dimensioni.

La sua retrospettiva australiana esposta alla Galleria Nazionale Australiana di Canberra impone solo una regola: nel museo si può entrare solamente nudi, in questo modo l’artista ha costretto i visitatori a togliere ogni indumento per ammirare le sue “tele” di luce esposte.
Così ha spiegato la sua scelta: “Per rimuovere le barriere materiali fra artista e pubblico in alcuni dei passaggi della mostra, nello spazio di un secondo le persone si muovono attraverso quattro differenti tonalità di colore sulla pelle.

I corpi, così, cambiano radicalmente aspetto, come se fossero personaggi di un film di fantascienza. Questa esperienza unica deve essere vissuta senza vestiti. Solo così gli spettatori diventano opera d’arte a loro volta.”
La retrospettiva su James Turrell è stata inaugurata con un tour di 50 visitatori per volta, totalmente nudi, i vestiti sono stati riconsegnati all’uscita.  Un’esperienza surreale e sensuale.

artenews artenews3 artenews4

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.