Picasso da record: 56 milioni di Euro per la “Femme au béret et à la robe quadrillée”

Aste di questa portata le possono raccogliere solo i grandi nomi della pittura internazionale, qual è Picasso appunto, tuttavia oltre 56 milioni di Euro sono una somma elevatissima. Quest’asta conferma due cose, la prima è che Picasso vola sempre alto nelle quotazioni ed è un perfetto bene rifugio anche sotto il profilo economico oltre che artistico e culturale, la seconda forse più importante è che il risveglio dell’interesse per l’arte si conferma una volta di più.

Il quadro dell’artista andaluso è stato veduto all’asta da Sotheby’s a Londra, per 49,8 milioni di Sterline, realizzato da Picasso nel 1937, stesso periodo della famosa “Guernica” impressa nel momento più florido del pittore. La base d’asta era comunque già elevata, 37 milioni di Sterline ma tra gli operatori già si vociferava che avrebbe superato di gran lunga il prezzo di partenza e così è stato.

Oltre 40 opere da Sotheby’s

Oltre al dipinto de la “Femme au béret et à la robe quadrillée”, Sotheby’s ha battuto complessivamente 40 opere dell’artista spagnolo, una raccolta che si è conclusa con questa vendita storica rappresentata dal pezzo più importante di tutta la collezione.

Il quadro ritrae la modella francese Marie-The’re’se Walter, amante diciassettenne e musa ispiratrice dell’artista grazie alla quale Picasso si è ispirato per molte sue opere. Lascio poi la moglie per lei, la ballerina russa Olga Khochlova, per poi lasciare anche la modella francese nella metà degli anni ’30 per l’artista croata Dora Maar, a conferma della grande passionalità di Picasso.

Picasso protagonista del ventesimo secolo

Con quest’asta si conferma la grande dote artistica di Picasso, del suo genio e della sua creatività, uno dei protagonisti assoluti del secolo scorso che ancora oggi fa parlare di sé.

Possiamo ben pensare che, la fase recessiva del mondo dell’arte abbia preso la via della rinascita, Picasso ovviamente è un caso eccezionale che può sicuramente stimolare un mercato che negli ultimi anni si era assopito!

Immagine via: www.zon.it

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.