AELITA ANDRE, l’artista professionista più giovane al mondo.

A soli sette anni è già un’artista professionista, l’australiana Aelita Andre, che con le sue opere ha destato incredulità e stupore tra critici, giornalisti e pubblico di tutto il mondo.  Ha venduto dipinti per 27mila dollari e c’è chi vi riconosce il prossimo Picasso. Figlia di due artisti, a New York ha presentato due anni fa, 24 dipinti astratti a prezzi variabili tra i 4400 ed i 10mila dollari.  Il debutto della piccola Aelita è avvenuto però in Cina alcuni anni fa, una mostra inaugurata con un happening in cui la giovanissima artista ha dipinto per oltre un’ora dinnanzi ai rappresentati dei media cinesi e del resto del mondo., ed alla stessa età aveva tenuto una mostra anche a Melbourne.

La sua pittura è una finestra sull’inconscio, su quel mondo esplorato da Freud e Jung.
Aveva meno di ventiquattro mesi, quando i genitori, pittori dilettanti, l’hanno seduta per la prima volta davanti ad una tela circondandola di colori, sono bastati alcuni minuti perchè la piccola artista desse libero sfogo a tutta la sua creatività. Il risultato è stato da subito sbalorditivo, opere in cui la forza, la profondità e l’energia sembrano incontenibili. Da allora la sua produzione è stata ininterrotta, oltre 200 opere e la quotazione di mercato è sempre la stessa: 6.100 dollari.

I suoi quadri, una vera e propria esplosione di colori e di linee hanno portato ad affiancare il suo lavoro a quello di Pollock e Mirò.
Aelita, australiana di origine russa è la più giovane artista professionista al mondo, nella sua pratica non c’è nulla di forzato, nulla di non naturale, dipinge con la stessa spontaneità con cui gli altri bimbi della sua età giocano, Il risultato però è quello di un pittore maturo, che controlla la composizione e l’equilibrio con maestria.

[nggallery id=296]

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.