LA DONNA CONTEMPORANEA VISTA CON GLI OCCHI DI CINZIA PELLIN

Una donna moderna, forte ma al tempo stesso romantica, è quella rappresentata da Cinzia Pellin, giovane artista contemporanea nata a Velletri e diplomatasi all’Accademia di Belle Arti di Roma.
Ritratti di bellissime donne in bianco e nero con carnose labbra rosse, cappelli fluttuanti e sguardi intensi, immagini in cui compaiono frammenti di estrema femminilità.
Fascino e sensualità, vengono espressi attraverso una perfetta cura di ogni dettaglio, a dimostrare l’innato talento della pittrice.

Un’arte minuziosa la sua, in grado di racchiudere delicatezza e bellezza di stile, le tele, quasi sempre di grandi dimensioni, sono caratterizzate da un taglio fotografico intrigante che pone come protagonista principale il volto e la firma della pittrice.
Con l’utilizzo del colore rosso acceso, intenso e passionale, tinge piccoli dettagli, labbra e unghie, mentre il resto, prevalentemente in bianco e nero, riconduce alla memoria film d’epoca e fotografie passate.
In alcuni casi inserisce l’utilizzo di colori diversi, illuminando per esempio, intriganti occhi verdi o azzurri.
Tra le sue tele compaiono volti noti tra cui Marilyn e altre bellissime donne del cinema contemporaneo ma l’artista ritrae prevalentemente figure anonime che richiamano forse con maggior forza il nostro interesse.

Il Critico d’Arte Alain Chivilò ha scritto dell’artista: “in Cinzia Pellin la donna assume tracce di contemporaneità. Piccoli tasselli e dovizie di particolari che uniti in un’abile forza compositiva forniscono agli occhi dell’osservatore una donna forte, energica ma nel contempo romantica. Una femminilità d’oggi dipinta in svariati modi d’essere. Volti non comuni, che dalla carta patinata o da foto di amiche vengono interiorizzati da Cinzia Pellin in un unicum compositivo d’effetto. Un viso acqua e sapone si personifica all’improvviso in diva e una star contrariamente si trasforma in una donna non più vip, all’interno di un sottile equilibrio di gioco dato da repentini cambi di ruolo.”

[nggallery id=338]

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.