LE BELLISSIME SCULTURE IN CERAMICA di Giorgio Laveri

Opere in ceramica, tattili e sensuali, le cui forme riportano al quotidiano confondendo e mescolando realtà ed immaginazione.
Sono le opere di Giorgio laveri, che rappresentano uno tra i più alti esempi di ceramica dipinta Made in Italy, in cui i riferimenti al Dadaismo e la Pop-Art sono mostrati esplicitamente.
Rullini fotografici, trucchi di scena, penne stilografiche, caffettiere, birilli, cavatappi, strumenti a fiato, qualsiasi oggetto può diventare ispirazione artistica per le meravigliose creazioni dell’artista savonese.

Attento conoscitore delle tecniche e dei materiali ceramici, l’artista lavora sempre in stretta sinergia con valenti artigiani, concentrandosi sulle qualità del materiale, sulla brillantezza e preziosità degli smalti, sulla fragilità e plasticità della terra.
Oggetti ingigantiti ed ironici, sono protagonisti di molte tra le serie di opere realizzate dall’artista in oltre trent’anni di ricerca, dai rullini, intitolati Discorso da sviluppare, ai grandi giocattoli colorati; dai rossetti della serie Truka, dalle diverse dimensioni, dalla straordinaria lucentezza e con quella patina un po’ glamour, alle penne stilografiche dette Stylò, dai divertenti Temperamatite alle golose Ciliegie da mangiare con gli occhi.

L’artista si è avvicinato all’arte dopo aver conseguito studi di formazione professionale in regia durante gli anni Settanta, affascinato da sempre dal mondo cinematografico e teatrale, ha deciso successivamente di dedicarsi alle sperimentazioni con la ceramica, sfociate nel 1984 con la prima opera della serie Cineceramica che gli valse importanti riconoscimenti ufficiali. Da allora si sono susseguiti una serie di eventi organizzati tra cinema, teatro e performace ma soprattutto molte partecipazioni a fiere e mostre di alto rilievo.

[nggallery id=265]

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.