Milano Fashion Week 2021: le grandi firme presentano le nuove collezioni

37

L’evento, di importanza mondiale, si svolgerà a partire da martedì 23 febbraio 2021 e durerà fino a lunedì primo marzo. A causa della pandemia l’attesissima edizione sarà quasi tutta digitale. Nonostante ciò tutti dovranno venir travolti dalla settimana della moda milanese. Per questo motivo tutto dovrà essere perfetto e curato nei minimi dettagli come quando gli eventi si svolgevano in presenza. Il mondo glamour che ruota intorno all’alta moda dovrà riuscire ad entrare, anche attraverso schermi di pc, tablet e smartphone, nelle case di tutti gli appassionati. Chiunque seguirà le sfilate dovrà poter sentire il fruscio dei tessuti oltre che il ticchettio dei tacchi a spillo delle modelle che con due falcate percorrono la passerella. Ciascun utente dovrà venir abbagliato dal luccichio delle paillettes ed essere traghettato nel sogno creato da ciascun stilista.

Il calendario della Milano Fashion Week 2021

Nel calendario ufficiale della Milano Fashion Week 2021, secondo quanto pubblicato dalla Camera Nazionale della Moda Italiana, sono in programma ben sessantuno sfilate e cinquantasette presentazioni. Quindici saranno invece gli show riservati a una minima presenza di addetti ai lavori ovvero a grandi buyer e giornalisti.

Tante sono le sfilate più attese. La prima? Quella in programma mercoledì 24 febbraio 2021 alle ore 11:00 che porta la firma di Missoni. La seconda è quella di Alberta Ferretti due ore più tardi. Alle 14:00 invece, sarà Fendi a far sfilare le sue modelle in passerella mentre alle 16 Brunello Cucinelli. Lo stilista imprenditore italiano soprannominato “re del cashmere”, noto per la produzione di maglieria pregiata, si presenterà al grande pubblico della Fashion week per la prima volta.

Giovedì 25 febbraio 2021 alle 10:00 si accenderanno le luci sulla nuova collezione di Max Mara mentre alle 11:00 su quella di Blumarine. Grande attesa c’è nella stessa giornata, per l’evento di Prada alle 14, Moschino alle 15 ed Emporio Armani alle 16.

Venerdì 26 alle 14:00 sarà la volta di Etro e alle 15 quella di Tod’s. Sabato 27 a mezzogiorno, invece, il maestro d’eleganza, Giorgio Armani, lascerà tutti a bocca aperta. Alle 14:00 vi sarà invece la sfilata di Salvatore Ferragamo. A chiudere l’intensa giornata nel migliore dei modi ci penserà Laura Biagiotti alle 18:00.

Domenica 28 febbraio il calendario prevede: 15:00 Emilio Pucci, 18:00 l’emiliana Elisabetta Franchi e 19:00 dello stilista tedesco famoso in tutto il mondo, ovvero Philipp Plein.

Lunedì primo marzo le danze prenderanno il via alle 14:00 con Valentino e alle 16:00 la giornata si concluderà con l’estro di Dolce & Gabbana.

L’evento di Versace: la collezione svelata alla Fashion Week 2021

Fuori dal calendario ufficiale vi è un evento imperdibile. Non c’è Milano Fashion Week senza Versace, ma quest’anno il famoso marchio ha compiuto una vera e propria rivoluzione.

La sfilata digitale sarà presentata il 5 marzo e incentrata sulla nuova collezione autunno – inverno 2021. Ci sono grandi aspettative in merito ai modelli ideati e pensati da Donatella Versace e dal suo team.

Niente corsa da una sfilata all’altra. Niente ansia per passare da una passerella all’altra. Insomma niente scuse per essere distratti. Gli addetti del settore, i curiosi e chiunque ami la moda avrà occhi solo per Versace.

Come mai? Questa decisione? In realtà il noto marchio di moda non vuole rompere con la Fashion Week. In un comunicato stampa è stata spiegata la scelta del 5 marzo. “La situazione attuale senza precedenti ha permesso a Versace di sperimentare differenti modi di presentare le sue collezioni affrontando le sfide creative di oggi in modo dinamico e artistico“. Queste le parole della Maison che ha poi aggiunto: “La moda è arte, e proprio per questo, alcune volte deve potersi esprimersi al di fuori di percorsi predefiniti per fiorire al meglio”.  Insomma Versace ha colto al balzo l’occasione per esprimersi al meglio, senza voler uscire dalla Camera della Moda.

 

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.