Il gusto dell’arte, palato e bellezza ad Amalfi

Iniziativa che prende il via domani 16 maggio, in località Amalfi, che di suo offre già uno scenario di rara bellezza, in mostra saranno le opere di otto artisti in esposizione presso le sale del ristorante “Da Ciccio Cielo Mare Terra”. Iniziativa che durerà fino al 31 ottobre per la gioia di quanti quest’estate faranno visita alla cittadina della Costiera Amalfitana.

L’obiettivo di questa iniziativa non nuova ma singolare, è quello di porre in evidenza bontà e bellezza, evento reso possibile dalla collaborazione del “Laboratorio di Nola” che inizia con una rassegna di 12 di Guido Giannini immagini dal titolo “Buon appetito”, scatti che riprendono persone mentre mangiano.

Il perché di questa iniziativa

La parola allo chef del ristorante Marco Cavaliere che in sintesi dice: “Vogliamo provare a offrire il massimo della soddisfazione della bellezza che è in ognuno di noi. Quel bisogno di bellezza che attira molte persone a visitare il nostro territorio ricco di bellezze naturali. Così abbiamo deciso di offrire un’esperienza completa ai nostri clienti e ai molti appassionati d’arte”.

Gli artisti che partecipano a questa iniziativa sono con le loro opere sono: Guido Giannini,Vittorio Avella, Giovanni Timpani, Lello Esposito, Pietro Lista, Sergio Fermariello, Mimmo Paladino e Giuseppe Maraniello. Esponenti del mondo dell’arte più o meno affermati e noti a livello locale ma anche internazionale.

Ricerca gastronomica e arte

La cucina è anch’essa una forma d’arte, fonderla con quella più autentica nelle varie discipline artistiche è sicuramente una buona idea, avvicina il pubblico che può deliziarsi di una cucina di qualità e piatti straordinari del territorio. Una combinazione che non dispiacerà senz’altro a quanti visiteranno il ristorante per gustare i piatti e che al tempo stesso potranno ammirare le opere esposte.

L’evento che durerà molto, sarà un buon punto di partenza per i tanti turisti che arrivano ad Amalfi da adesso fino al prossimo 31 ottobre, un’occasione quindi per provare non solo i cibi locali straordinari, ma anche per ammirare le opere degli artisti sopra citati.

Immagine via:  www.ilvescovado.it

Lascia una risposta