Rockefeller, la super asta da 832 milioni

 

 

È stata l’asta dei record, in un solo colpo vendute opere appartenute alla coppia Peggy e David Rockefeller, la cifra più alta mai raggiunta per la vendita di opere appartenenti a una sola persona. La vendita si è svolta al Christie’s Rockefeller Center HQ e anche online, i compratori da tutte le parte del mondo hanno assistito a questo evento che ha superato ogni record.

Tra le tante opere detenute dalla famiglia Rockefeller anche tele di Picasso e Ninfee di Monet, che hanno rappresentato in quest’occasione i pezzi d’arte più costosi, l’asta ha richiamato oltre 3.000 visitatori arrivati da oltre 50 paesi, per l’ammontare della straordinaria somma di 832 milioni dollari spesi. Un record in assoluto, questa è stata l’asta più costosa di sempre, con opere d’arte davvero molto importanti.

Un record assoluto

L’asta che aveva raggiunto la cifra più alta era arrivata a 484 milioni di dollari, incassati nel 2009 a seguito della vendita della collazione dello stilista francese Yves Saint Laurent, probabilmente questa dei Rockefeller sarà destinata a restare molto a lungo nella classifica, è durata 10 giorni di continue offerte online, con rilanci e battute, per concludersi con questo straordinario risultato.

È stato anche un evento che ha suscitato molte curiosità, infatti, a migliaia, hanno visitato la mostra e gli oggetti in vendita. Per gli acquisti online si contano compratori provenienti da oltre 50 paesi, con una forte presenza di americani, europei, altri del Medio Orienti, Russia e India.

Pezzi d’arte di grandissimo valore e l’interesse per l’arte

La somma raggiunta di 832 è stata in parte dovuta al dipinto di Picasso “una ragazza con un cesto di fiori battuto a 115 milioni di dollari”, una cifra davvero colossale per un solo dipinto.

Questo evento tuttavia, ci conferma ancora una volta il crescente interesse per l’arte, segno che il settore sta rinascendo con una prospettiva davvero molto interessante per il futuro, un significativo valore che la cultura attendeva da tempo!

Immagine via:  www.ilsole24ore.com

Lascia una risposta